Africa, tu torni, il tuo cuore resta.

 In kikora

SI SI NI SAWA in swahili significa SIAMO TUTTI UGUALI, ci credevo prima e ci credo adesso, più che mai.

Sono partita per questo viaggio consapevole ( ma forse neanche del tutto) che quello che avrei vissuto da lì a poco avrebbe permesso al mio cuore di aprirsi come mai aveva fatto fin’ora.

Da sempre ho grossi problemi con le emozioni. La paura non mi ha mai permesso di viverle a fondo, di lasciarle libere di essere quello che in realtà sono, semplicemente EMOZIONI, quelle cose che senti in una zona non definita, tra la prima e la seconda pelle, quelle cose che danno un senso a questa vita che altrimenti sarebbe piatta, incolore e insapore.

Vivere lì, a stretto contatto con la gente del posto, imparare a capire e rispettare la loro cultura così diversa dalla nostra, vedere con i miei occhi le tante problematiche presenti e altrettante persone che cercano di risolverle dando il loro contributo, mi ha fatto capire quanto importante sia ascoltare le proprie emozioni e cercare di incanalarle in qualcosa che davvero ci renda felici.

Ma d’altronde in Africa tutto questo è naturale,  il cuore batte più forte, ma tanto di più che a parole davvero non si può spiegare.

Le mie emozioni le ho ritrovate in Kenya, tra i piccoli che ti guardano incuriositi, tra la gente così  amorevole e gioviale, tra le suore che si impegnano a garantire istruzione, cibo, rifugio e protezione ai tanti bambini figli della fame e della miseria, le ho trovate guardando la Rift Valley estendersi per chilometri davanti ai miei occhi, in una mamma malata che guarda suo figlio consapevole di doverlo abbandonare da lì a poco, nell’ abbraccio interminabile che mi ha regalato una bambina senza genitori, le ho trovate in un progetto: KIKORA STREET CHILDREN IN MARARAL

KIKORA in swahili significa GIOIA ed è un progetto di cooperazione internazionale ideato da Giorgia , a sostegno dei bambini di strada e delle loro famiglie.

I bambini vengono aiutati a inserirsi in un normale contesto sociale e scolastico tramite attività di doposcuola, per garantire ad ogni bambino uno sviluppo fisico, emozionale e spirituale. Allo stesso tempo si lavora a stretto contatto con la famiglia offrendo supporto psicologico e training ai genitori, per aiutarli a migliorare la loro situazione economica e personale e quindi riaccogliere a casa i propri figli.

Lo scopo è quello di migliorare le condizioni dei minori che vivono in strada a Maralal, una cittadina situata nella Samburu County, nel Nord del Kenya. Accompagnare gli ex ragazzi di strada nel percorso di riabilitazione e aiutare i bambini vulnerabili a fare scelte responsabili e quindi in qualche modo prevenire il fenomeno.

Nel frattempo si lavora anche con i genitori, aiutandoli nella creazione di orti al sacco e si promuove l’empowerment femminile, coinvolgendo in particolare le mamme nella produzione di gioielli e borse, affinchè possano farsi promotrici del cambiamento nelle loro famiglie.

Perché mi piace così tanto questo progetto ?  Il motivo è davvero semplice, si cerca di dare una via, di insegnare un percorso, di dare ai bambini e alle loro famiglie la possibilità di costruirsi una vita migliore con le loro forze, tramite impegno, dedizione, passione e volontà.

Si cerca di ricreare un vivere sereno all’interno del nucleo famigliare, cosa fondamentale non solo per la famiglia stessa, ma anche per l’intera comunità che in questi esempi può vedere che una vita migliore è davvero possibile.

Quando penso al mio viaggio penso inevitabilmente alle persone straordinarie che ho conosciuto.

Penso che ognuno di Noi può e deve fare la differenza, anche con pochissimo, perché anche poco è tanto.

Penso che tante volte è sufficiente un niente per vedere esplodere un sorriso sul viso di un bambino che si è dimenticato come si sorride, penso che donare parte del nostro tempo agli altri e in particolare a chi è meno fortunato, sia una delle cose più belle e nobili che ognuno di noi possa fare.

Ho fatto una promessa ai bambini di Kikora. Ho promesso che avrei fatto tutto quello che era in mio potere per aiutarli e che non li avrei mai lasciati soli, quindi per chiunque volesse aiutarmi a mantenere concretamente questa promessa, è stata creata una piattaforma che si chiama Chiquito Mundi  https://chiquitomundi.org/portfolio-posts/kikora-street-children-in-maralal/#prodotti_kikora   dove si possono acquistare i prodotti artigianali fatti a mano dai genitori di questi bambini, oppure dove  potete trovare prodotti in cotone organico biologico a sostegno del progetto,  confezionati in Italia in filiera equa ed etica.

ETICA: altro aspetto  importante del nostro progetto;  aiutiamo chi è meno fortunato ma facciamolo con la certezza che quello che acquistiamo non provenga dallo sfruttamento di altre creature in altre parti del Mondo.

Vi saluto con una delle prime frasi in swahili che ho imparato , si si ni sawa- siamo tutti uguali… io ci credo, e Voi??….

Chiara

il tuo cuore resta

image1
Recent Posts

Leave a Comment